feb 28

emule

eMule 0.49c è scaricabile direttamente e gratuitamente qui.

Ed ecco le nuove caratteristiche (tratte direttamente dal sito ufficiale italiano di eMule):

  • Aggiunta una colonna nella pagina trasferimenti “Aggiunto” che indica quando il file è stato messo in download.
  • Aggiunto il mantenimento delle cartelle condivise anche se non sono connesse all’avvio di emule. Per esempio se avete un hard disk esterno ed è spento all’avvio di emule, non perdete i file condivisi su quel disco. Emule vi avvisa che non sono disponibili e dovete premere il tasto “aggiorna” in “File Condivisi” per sistemare le cose.
  • Effettuando ricerche semplici in kad, ora emule riordinerà le parole chiave mettendo la più lunga come prima parola in modo da contattare i nodi kad che indicizzano tale parola. Visto che le parole lunghe sono le più rare, questo evita di sovraccaricare i nodi che hanno la “sfortuna” di indicizzare parole molto frequenti (inoltre evita di mostrare l’errore “la keyword deve essere lunga più di 2 caratteri”).
  • Ora sono supportate le anteprime per i files ISO (informazioni sul file –> info contenuti). Legge i contenuti di ISO9660 e Joliet. (non è supportato l’UDF)
  • Aggiunto il supporto per l’anteprima dei file rar auto estraenti.
  • Emule proverà ad usare automaticamente il part.met.bak al posto del part.met quando quest’ultimo risulta danneggiato (in pratica, non dovrebbero più misteriosamente sparire dalla finestra trasferimenti dei file che stavate scaricando).
  • I commenti ora possono essere di 128 caratteri
  • Aggiunto nel preferences.ini l’opzione “FileBufferTimeLimit” (sezione “eMule”) che consente di indicare il numero massimo di secondi prima di svuotare il buffer di scrittura di ogni file in download (default 60, si suggerisce 600 con computer moderni e impostare opzioni avanzate –> dimensione buffer per i file al massimo)
  • Il test UDP di Kad ora chiede a vari nodi collegati di confermare il nostro ip esterno, in modo di individuare correttamente lo stato di firewalled
  • I file scaricati che sono potenzialmente pericolosi danno un messaggio di avvertimento di windows allo stesso modo di internet explorer (per windows XP SP2 e successivi)
  • Aggiunto in “Opzioni avanzate” –> “Risolvi i link nelle cartelle condivise” che consente a emule di condividere il file a cui punta un collegamento di windows (l’icona con la freccetta). In questo modo si può per esempio condividere un solo file di un’altra cartella non condivisa
  • Tantissimi altri miglioramenti “dietro le quinte” e soluzioni di difetti precedenti

Lascia un commento

*

Create your own free site