giu 27

scheda_ethernet

Dopo i “Concetti fondamentali per la scelta di una rete” ecco il secondo articolo dedicato alle reti domestiche, questa volta andrò un pò più nello specifico mostrandovi come connettere tra loro due PC, quindi per prima cosa procuratevi il materiale necessario:

- Naturalmente i due computer da collegare!

- Un cavo ethernet incrociato (crossover) almeno a Cat.5 della lunghezza che vi serve (non superiore alla ventina di metri);

- Se i computer sono un pò vecchiotti e non hanno la connessione ethernet integrata serviranno anche due schede ethernet come quella nell’immagine.

In questo articolo descriverò la procedura da seguire in Windows Xp, ma le stesse cose valgono anche per qualsiasi altro sistema operativo con qualche leggera differenza nelle interfaccie, ci tengo a sottolineare che con Windows Vista la configurazione è nella maggior parte dei casi automatica mentre nel caso di una configurazione manuale è più semplice di quella di Xp.


La prima cosa da fare è accertassi che i due computer abbiano la porta ethernet e che questa sia attiva e funzionante (verificate eventuali driver), tutti i pc di nuova generazione l’hanno già integrata sul retro, tra le altre porte della scheda madre, ma se così non fosse non è un problema insormontabile, basta acquistare delle schede ethernet PCI (foto di apertura) del prezzo di circa 10€ da inserire in uno slot PCI libero sulla scheda madre, per l’installazione di tali schede fate riferimento alle istruzioni comprese nella confezione, evitate di collegare subito la scheda, può essere necessaria l’installazione dei driver prima del montaggio hardware.

Adesso possiamo accendere entrambi i computer e prepararci a connetterli, per fare ciò è necessario un cavo ethernet crossato, crossato è un termine italianizzato da crossover il termine italiano è intrecciato, come ho già detto nella guida precedente questo tipo di cavo è necessario per collegare tra loro dispositivi che normalmente necessitano di una connessione che passi attraverso router, switch o hub di rete, risulta quindi utile al nostro scopo visto che, di norma, i computer vengono connessi non direttamente tra loro ma attraverso uno dei ispositivi citati.

La lunghezza del cavo deve essere appropiata alle vostre reali necessità, non esagerate, con la lunghezza si perde velocità quindi cercate di far fare al cavo il tragitto più breve possibile e non superate 20/30 metri di cavo, pena: assenza di connessione. Consiglio di utilizzare un cavo Cat.5 per le brevi distanze e almeno Cat. 6 per le lunghe.

Ora possiamo collegare ad entrambi i PC accesi un capo del cavo, all’instaurarsi di una connessione dovrebbe apparire nella barra delle applicazioni un icona che ci informa della presenza di connessione, questà però è ancora da configurare quindi procediamo…

Andiamo in Start / Risorse di rete, nel menu a sinistra selezioniamo “Installa una rete domestica o una piccola rete aziendale” Apparirà una finestra ad informarci di quello che stiamo per fare, clicchiamo quindi su “Avanti“, ci viene chiesto ora di installare schede di rete, modem e cavi nonchè di accendere tutti i computer da collegare e di connettersi ad internet, dovremmo esere già pronti quindi andiamo Avanti.

metodo_connessione_xp


Ci verrà chiesto un metodo di connssione, se il computer che stiamo configurando è connesso direttamente ad internet, nel caso quindi disponesse di un modem USB, selezioniamo la prima voce grazie alla quale potremo condividere tale connessione internet anche sull’altro pc, naturalmente quando dovremo ripetere la configurazione sul secondo PC selezioneremo la seconda voce.

Andando Avanti dovremo identificare il computer dandogli un nome ed eventualmente una destrizione, il nome attuale sarà già scritto e corrisponde a quello che è stato definito durante l’installazione di Windows, potremmo dunque decidere di lasciare quello nel caso non fosse troppo conplicato oppure di metterne uno a nostra discrezione, non ha importanza che nome gli daremo, potrebbe essere Server come potrebbe essere Pippo non farebbe alcuna differenza. La descrizzione potremmo anche non metterla, tuttavia portebbe aiutarci in futuro quindi mettiamo qualcosa tipo: “computer in camera di Monica”.

Cliccando su Avanti ci verrà chiesto di inserire una dominazione di rete, questa è importantissima perchè delimita la rete, dovremmo pertando indicare un nome che utilizzeremo anche sull’altro computer, di default è WORKGROUP ma naturalmente ne possiamo mettere un altro a patto di usarlo su tutti i computer della rete, trovo importante sottolineare che anche in questo caso il nome non ha molta importanza. andiamo sempre Avanti.

La Condivisione file e stampanti ci permette di condividere intere cartelle di file (anche intere partizioni) e stampanti (non di rete) di un Pc con gli altri PC connessi. Dato che, a meno che non volgiate semplicemente condividere una connessione internet, la connessione la creiamo propio per questo Attiviamo questa funzione su entrambi i computer.

Cliccando nuovamente su Avanti ci verrà mostrato un resoconto delle impostazioni, se tutto torna possiamo premere Avanti per completare la configurazione. Al termine potrebbe essere necessario riavviare il computer.

Ricordo che questa procedura và eseguita su entrambi i computer. Se avete problemi scrivete pure qui sotto.

Una risposta a “Guida alle reti domestiche: connettere 2 pc”

  1. Tube Marco Says:

    I love it when people coje together and share thoughts.

    Great site, continue the gkod work!

Lascia un commento

*

Create your own free site