ago 02

asus-eeepc-701

L’eeepc di Asus ha segnato una svolta nel mondo dell’informatica, infatti per la prima volta un portatile diventa degno di questo nome. Lo schermo da 15 pollici tipico dei portatili classici svanisce lasciando posto a schermi ben più piccoli (8 – 10″) ma di buona risoluzione, la tastiera si riduce all’essenziale così come l’hardware interno che vede però la presenza degli ultimi ritrovati della tecnologia come Hard disk allo stato solido (senza parti in movimento) veloci, silenziosi, leggeri e robusti. E’ l’inizio della lotta tra i vecchi Notebook e questa nova categoria Netbook, computer pensati per essere usati ovunque e prevalentemente a scopo di navigazione in rete.

In questo tutorial voglio mostrarvi come è possibile installare Linux Ubuntu su un Netbook Asus eeepc 701 (4G), il primo modello Asus, il tutto è stato testato personalmente con ottimi risultati su questo modello pertanto per modelli più recenti non dò alcuna garanzia anche se credo che non dovrebbero esserci differenze.

Cosa ci serve

- Ameno che non vogliate tentare di installare Linux su un tostapane, un Asus eeepc 701 (testato in questa guida) o più recente;

- Una chiavetta USB da almeno 2 Gb;

- Un PC con cui preparare la chiavetta;

- UNetbootin, un software di cui vi ho già parlato, leggetevi l’articolo per scaricarlo e prenderci confidenza qui;

- EasyPeasy, una distribuzione Linux derivata da Ubuntu scaricabile in formato immagine sul sito ufficiale.

Per installare

Naturalmente non possiamo masterizzare l’immagine ISO di Easy Peasy direttamente su un CD, come avremmo senza bubbio fatto con un normale PC, in quanto il miniportatile by Asus non dispone del lettore cd, useremo pertanto un chiavetta USB che renderemo bootabile da bios e che conterrà il sistema, per fare ciò utilizzeremo il programma già noto (ve ne ho parlato qui) UNetbootin, dopo averlo scaricato lanciamolo dal PC su cui abbiamo scaricato l’immagine e spuntiamo la voce Diskimage in formato ISO, inseriamo come destinazione il file immagine di EasyPeasy e in basso selezioniamo la memoria da utilizzare, nel nostro caso la chiavetta USB collegata.

Una volta completata la procedura non riavviamo ma selezioniamo Exit. A questo punto abbiamo la chiavetta USB che prenderà il posto del buon vecchio CD durante l’installazione del sistema, a questo punto il PC non ci serve più.

Passiamo al portatile, inseriamo inanzitutto la chiavetta appena creata e in seguito avviamo l’eeepc, alla comparsa della schermata di caricamento del bios (quella con l’immagine Asus eeepc per intenderci) premete ESC e selezionare l’usb nella schermata che vi apparirà. Adesso verrà caricato il sistema presente nella pendrive.

Vi apparirà una schermata prima dell’effettivo caricamento del sistema operativo, lasciate tutto di default.

Finito il caricamento ci troveremo finalmente di fronte al desktop di Ubuntu sul quale ci viene proposta un’interfaccia utente immediata, adesso potremmo già utilizzare tranquillamente il portatile essendo stata caricato il sistema in modalità live, il nostro scopo però è di installare il sistema nella memoria interna in modo da non dover tenere perennemente collegata la chiavetta quindi clicchiamo l’icona Install presente in alto a destra dell’interfaccia e in alto a sinistra sul Desktop.

Ora ci imbatteremo nella procedura di intallazione di Ubuntu, a parte il nome infatti Easy peasy è identica ad Ubuntu, la prima cosa da fare è selezionare l’italiano nelle lingue disponibili sulla sinistra. Fatto ciò cliacchiamo su Avanti;

Verifichiamo che il fuso orario sia corretto e procediamo cliccando di nuovo su Avanti;

Adesso dovremo configurare la tastiera lasciando selezionato quello che c’è già saremmo già pronti, verificate comunque di avere selezionato Italy sia a sinistra che a destra della finestra, potete provare direttamente l’effettivo funzionamento della tastiera scrivendo nell’apposito spazio. Fatto ciò andiamo Avanti;

Ora saremo faccia a faccia su una delle finestre più delicate dell’installazione, dovremo infatti impostare la partizione da utilizzarsi per l’installazione, solitamente questo costituisce un passaggio critico in quanto su un computer avremmo il pericolo di formattare e quindi cancellare tutti i dati presenti su un disco sbagliato, non è il nostro caso dato che il misero spazio di 4Gb presente sul miniportatile non lascia spazio alle interpretazioni: dovremmo usare l’intero disco.

La finestra seguente è decisamente più longeva, dovremo semplicemente inserire i nostri dati personali: Digitiamo il nostro Nome, nello spazio Nome d’accesso verrà riportato il nostro nome in minuscolo, possaimo anche metterne un altro basta ricordarsi poi di digitare quello e non il nome nella schermata di login all’avvio del sistema. Scegliete quindi una password e per finire digitiamo nell’apposito spazio il nome del computer. Andiamo Avanti e diamo una controllata al resoconto, se è tutto come vogliamo possiamo finalmente installare Ubuntu.

Al termine ci verrà chiesto di rimuovere il supporto e di riavviare, fatto ciò avremo finalmente installato Ubuntu sel nostro eeepc. Non ci resta che effettuare il login per vedere già i frutti del nostro lavoro, anche se mancano ancora un paio di ritocchi:

Inanzitutto dobbiamo installare il pacchetto completo della lingua italiana, per farlo dobbiamo inanzitutto connetterci ad internet o attraverso la porta ethernet o via wireless in ogni caso non avremo problemi di driver, una volta connessi basta andare in Sistema / Amministrazione / Supporto lingue per selezionare l’italiano e deselezionare il supporto per altre lingue (lo spazio non è molto quindi cerchiamo di eliminare le cose che non utilizziamo);

Se vogliamo sbarazzarci dell’interfaccia proposta da Easy Peasy per tornare al classico Desktop Ubuntu non dobbiamo fare altro che recarci in Sistema / Preferenze / Sezioni e deselezionare Maximus Windows Menagement e Netbook Luncher per poi riavviare, all’avvio ci ritroveremo davanti ad un desktop vuoto senza nemmeno le barre delle applicazioni e i menu, non spaventatevi basta semplicemente cliccare destro e selezionare Nuovo pannello mettiamone uno in alto ed uno in basso, cliccando poi sempre con il destro su un pannello selezioniamo Aggiungi al pannello, nella finestra che apparirà potremo inserire tutto ci serve, in primis il Menu.

Il mio Desktop è così:

desktop-easy-peasy

7 Risposte a “Come installare Ubuntu su un eeepc Asus”

  1. Ruggero Says:

    Stavo provando a installare Ubuntu nel netbook di mio padre, Sono riuscito a mettere il sistema in chiavetta ma riesco ad avviarlo solo da questa. Non riesco a mettere il sistema nell-hard disk, ho provato a installarlo nella memoria del pc ma quando mi dice di riavviare mi compaiono delle scritte bianche su sfondo nero allora provo a togliere la chiavetta e quando accendo il pc mi compare un trattino bianco lampeggiante su sfondo nero e il pc non si avvia. Sono in panicoooo! Aiutatemii!

  2. francesco Says:

    Nel mio vecchio eee pc 4g ho sostituito il so Xandros con easy peasy.
    Non riesco a capire, però, come fare la connessione wireless. In Xandros c’era l’icona apposita sulla schermata, cliccavi e appariva l’elenco dei canali e selezionavi quello interessato e via. Con easy peasy ho pravato ad andare su Connessioni di rete, senza fili, aggiungi. Ho dato l’impostazione del router, ma non vedo il tasto connetti; per cui rimango fermo lì.
    Se qualcuno sa come se ne esce gli sono molto grato.

  3. francesco Says:

    Al mio vecchio eee pc 4g ho cambiato sistema operativo: da xsandros a easy peasy. Non l’avessi mai fatto! Non so più come connettermi in modo wireless.
    In xandros compariva direttamente l’icona delle connessioni wireless, cliccavi, compariva l’elenco dei canali ricevuti, sceglievi e via. In xandros non so dove sbattere. Ho provato a entrare in “connessioni di rete”, “senza fili”, “aggiungi”, dare l’impostazione del router, ma manca il tasto di “connetti”; per cui rimango fermo lì come uno scemo.
    Se qualcuno mi può aiutare, gliene sono grato.
    Francesco

  4. Matteo Says:

    Ottima guida, a prova di niubbo! Ho installato EasyPeasy 1.6 sul mio 4G e utilizza veramente TUTTO l’hard disk! Ho dovuto eliminare qualche pacchetto che ad occhio mi pareva superfluo (prime fra tutte le traduzioni tranne inglese ed italiano) ed ho recuperato un 350-400MB. Nonostante l’hardware sia scarsino (poveretto, ha la sua età!!) il sistema operativo gira liscio come l’olio e ci si può navigare e lavorare abbastanza bene. Ciao!

  5. Beppe Says:

    Descrizione perfetta. Ho installato come da guida e funziona tutto perfettamente. Nota critica: il pacchetto è abbastanza datato, i mediaplayer non leggono alcuni formati (mkv non va), non esiste un aggiornamento?

  6. alph0nse Says:

    ciao a tutti e scusate l’intrusione…ho avuto un problema all’avvio. mi compare una scritta che dice “BOOTMGR mancante”, che devo fare? potete aiutarmi? per favore…

  7. Ferdinando Says:

    Eliminando le lingue aggiuntive minimo ti libera 300 mb comunque va benissimo tenendo conto del giocattolino io vi posso aiutare

Lascia un commento

*

Create your own free site