Plasma

Plasmoide nel microonde

Non so bene da dove cominciare ma credo che illustrare inanzitutto la mia prima esperienza nel misterioso mondo del plasma sia una cosa sensata, quindi ecco come ho ottenuto la mia prima sfera di plasma: In un forno a microonde!

Il forno a microonde è un elettrodomestico che si presta molto bene ad esperimenti con alte tensioni, campi magnetici ad alta frequenza e gas ionizzati… quindi ottenere un plasmoide non è cosa poi così difficile, basta trovare il modo di far convergere le microonde in un unico punto, per farlo ho utilizzato un antenna di materiale semiconduttore, l’ho ottenuta tramite un procedimento elettrolitico partendo da una mina da disegno… ma questa è un altra storia.

La lunghezza dell’antenna riveste un ruolo determinante per la riuscita dell’esperimento e deve essere calcolata in funzione della frequenza del campo elettromagnetico prodotto nel forno.. una volta trovata la giusta misura l’ho posizionata al centro del forno ricoprendola con un barattolo di vetro alo scopo di contenere il plasma… il vetro si è poi dimostrato molto più fragile del previsto dato che dopo pochi secondi di scariche di plasma il vetro raggiunge una temperatura molto elevata che non fa in tempo a raggiungere tutto il barattolo creando una condizione di sbalzo termico micidiale che causa l’esplosione del barattolo stesso!!

Ma basta parole, ecco le foto:

Mi spiace non aver girato un video ma ero un tantinello impegnato a tenere sotto controllo la situazione pronto a fermare tutto in caso di emergenza.

!!!ATTENZIONE!!! Che non vi salti in mente di modificare il forno a microonde! le microonde sono estremamente pericolose ed una fuga di queste nell’ambiente può accecarvi (la retina è molto sensibile alle microonde) quindi sterilizzarvi (subito dopo gli occhi anche i gioielli di famiglia sono sensibili ai campi EM) e per finire ustionarvi anche in modo grave, morte compresa. !!!ATTENZIONE!!!

Il generatore EM (Magnetron) se raggiunto da una scarica di plasma può facilmente rompersi rendendo il forno inutilizzabile pertanto è indispensabile che i plasmoidi generati restino nella cavità risonante e non entrino mai nella guida d’onda in questo ultimo caso avreste meno di un secondo per spegnere prima di buttare via il forno.

Non utilizzate contenitori metallici per tentare di contenere il plasma, l’antenna chiusa in un recipiente metallico non riceve e il metallo nel microonde causa pericolose scariche elettrostatiche distruittive, evitate anche di utilizzare barattoli di plastica in quanto considerando la temperatura spaventosa del plasma di fonderebbe in pochi secondi.

Evitate naturalmente di bruciare materiali all’interno di un forno in cui avete intenzione di cucinare! !ATTENZIONE!

Una risposta a “Plasma”

  1. massimo taddei Says:

    direi che è molto interessante quello che hai fatto con il tuo esperimento. Ma sarei interessato molto sulla parte del processo elettrolitico che hai fatto con la mina.

Lascia un commento

*

Create your own free site