ott 11

La scienza non è nient’altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell’umanità.” Nikola Tesla.

Ogni tanto la domanda ritorna: chi è il più grande hacker di tutti i tempi?

La gente ha opinioni contrastanti sull’argomento: c’è chi dice che Stive Wozniak, conosciuto per l’Apple II, e chi Andy Hertzfeld del sistema operativo Macintosh. Altri ancora sostengono che il più grande sia Richard Stallman, del Massachusetts Institute of Technology ma quando oggi faccio il nome di colui che per me è il più grande (ammesso e concesso che lo conoscano), la gente concorda, ma poi la conversazione si interrompe all’istante.

Continua a leggere »

lug 28

Il Jargon File è un documento originariamente redatto da Raphael Finkel della Stanford University e attualmente mantenuto da Eric S. Raymond, uno dei massimi esponenti della cultura hacker nel mondo. Esso è essenzialmente un vocabolario del gergo usato dagli hacker e dai professionisti dell’IT, ma contiene anche definizioni e regole di buona educazione da rispettare in rete.

L’attuale versione è in fase di traduzione in italiano ad opera di un gruppo di persone formato da appassionati di informatica, in modo da rendere tale gergo conosciuto anche a chi non sia pratico della lingua inglese.

Il Jargon File nella versione tradotta in italiano è visionabile qui.

mag 15

mag 07

Se ti capita di ascoltare per sbaglio una conversazione al telefono, stai attento.
Non dire niente. O ne pagherai le conseguenze.
Se intercetti centosessantamila persone l’anno e ti chiami Governo, non ti preoccupare. Magari aumenti pure le tariffe di connessione.
Se durante una festa un tuo amico accende uno spinello, e se sei più vicino di 10 metri. preoccupati. Se ti ferma la polizia e ti è rimasto l’odore addosso, sono cavoli amari.
Se sei un parlamentare, prendi diecimila euro al mese e puoi assumere tutte le sostanze che vuoi. Se ti ferma la polizia e hai addosso l’odore, ti salutano militarmente e ti scortano. Passi anche con il semaforo rosso.
Se racconti una bugia grande come una casa in ufficio, a scuola, in famiglia, rischi di rovinarti la vita.
Se racconti una bugia grande come la Luna in campagna elettorale e sei un politico, tutti ti danno pacche sulle spalle. Se per caso vinci le elezioni, puoi anche aumentare le tasse.

Se non tieni un firewall con i fiocchi sopra il tuo computer Windows e ti becchi un Virus, ti arrangi.
Se sei l’amministratore di sistema del Comune di Milano e ci sono cento macchine Windows con un Virus, ne spegni diecimila per tre giorni e dai la colpa ai tuoi assistenti. Intanto ad arrangiarsi è la gente che ha bisogno di un certificato.
Se scarichi MP3 perchè hai prestato il CD a un amico, e in quel momento ti bussa alla porta la Finanza, devi vendere la casa per pagare la multa che ti affibiano.
Se sei un cantante famoso, ogni anno copi il pezzo di un cantante sconosciuto, ci fai milioni e stai in testa alle classifiche.

Se vuoi usare Windows Vista, a seconda della versione che vorrai potresti anche tirare fuori trecento euro.
Se sei Microsoft, puoi anche chiedere trecento euro per Windows Vista e lasciarlo pieno di buchi che neanche la padella per le castagne.
Se non sei un hacker, sei indifeso di fronte a mille prepotenti privilegiati che aspettano solo di poter fare di te quello che vogliono. Possibilmente polpette. Ricordati che devi morire.
Se sei un Hacker, hai una missione. Servire e proteggere la comunità.

Ci sono troppi prepotenti in giro.

Copyright: Hackerjournal

Create your own free site